Notizie

Valzer migratorio

Oggi sono stati modificati i famigerati decreti sicurezza del precedente governo. Non entriamo nei tecnicismi, ci sembra un parziale ritorno alla situazione pre decreti, ovvero una situazione in cui le ong sono tollerate ma sorvegliate e si ripristina, con altro nome, la protezione umanitaria per scongiurare folle di persone per strada senza conforto e senza controllo. 

È d’altra parte significativa la tempistica: all’indomani di un indebolimento della Lega e del M5S, ovvero gli sponsor dei decreti, si ha avuto quel minimo di coraggio per fare un passo indietro ma, purtroppo, non uno in avanti. Infatti il fenomeno migratorio continua ad essere visto come un problema da regolamentare, più o meno duramente, e non come un fenomeno naturale per cui andrebbero trovate soluzioni molto più coraggiose cogliendo le straordinarie opportunità che ci offre. In primis quella di ripensarci.

Insomma il fenomeno migratorio è ancora una volta il mezzo, lo strumento di un’affermazione politica e non il fine dell’agire politico. Se poi il vento cambierà nuovamente lo strumento migratorio sarà ancora lì, pronto per essere usato per il prossimo giro di valzer della propaganda.
#ledistanzenonleprendiamo
#lemaninoncelelaviamo
#lamascherinanoncichiudelabocca

Sostieni il Naga, adesso.

Il tuo sostegno, la nostra indipendenza.