Notizie

Amistad 2018

Nel 1839 gli schiavi imbarcati sulla nave Amistad per essere venduti agli schiavisti delle piantagioni cubane si sono ammutinati, invertendo la rotta.

La nave è poi stata intercettata dal guardacoste USRC Washington del servizio navale della finanza statunitense, gli schiavi portati sulla terraferma, processati per ammutinamento e poi, infine, assolti. Fu l’atto di ribellione più significativo degli schiavi al loro triste destino, cambiò la percezione della tratta degli schiavi per sempre e Spielberg realizzò nel 1997 un film epocale.

Qualche giorno fa alcuni migranti soccorsi da un rimorchiatore, la Vos Thalassa, accortisi che stavano per essere consegnati alla guardia costiera libica e quindi riportati in stato di moderna schiavitù come ampiamente documentato anche da questo reportage, si sono ammutinati e hanno preteso che la nave facesse rotta verso l’Italia.

Adesso il Ministro dell’Interno italiano pretende che gli ammutinati scendano in manette nel porto di Trapani. Un giorno la storia dirà che hanno avuto ragione da vendere.

Per noi non c’è bisogno di aspettare il verdetto degli storici. Quello della Vos Thalassa è stato un atto di lotta, dignità e consapevolezza che riconosciamo e sosteniamo da subito e invece delle manette proponiamo per loro la cittadinanza ad honorem per averci mostrato e ricordato che, di fronte alle ingiustizie, si può reagire. Grazie.
#nonsiamobuoni

Sostieni il Naga, adesso.

Il tuo sostegno, la nostra indipendenza.