Notizie

Doni

Oggi pare che finalmente i 47 migranti della Sea-Watch potranno sbarcare. È la notizia che tutti aspettavamo da giorni ma porta con sé doni nefasti.

Il primo dono è stato il pronunciamento di ieri della Corte Europea dei Diritti Umani di Strasburgo che aveva comunicato che per i migranti presenti sulla Sea Watch correva sì l’obbligo per l’Italia di assisterli a bordo ma non di farli sbarcare. Tradotto: è lecito trattenere indefinitamente le persone in mare, invece che in sicurezza a terra, per dare il tempo ai governi di mettersi d’accordo.

Secondo dono nefasto: dopo che i 47 migranti saranno suddivisi in otto paesi, cioè l’insopportabile fardello di sei persone a paese su una popolazione europea di mezzo miliardo di persone, si preannuncia la vendetta di stato contro la Sea Watch, rea di aver reso ineludibile la questione piazzandosi a un miglio da Siracusa. Se la nave verrà sequestrata sarà solo l’ultima vittima di una lunga scia di intimidazioni che parte da Minniti e si fa ormai agire quotidiano.

Il terzo dono nefasto è per tutti noi che siamo sempre più in balia di un’Europa che ha perso completamente la bussola e soprattutto per chi domani sarà ancora in mezzo al mare.
#nonstiamobuoni

Sostieni il Naga, adesso.

Il tuo sostegno, la nostra indipendenza.