Notizie

Quando anche l’inverno è un’emergenza.

Dopo gli annunci, a metà novembre, relativi alla messa a disposizione di 2700 posti per il piano freddo, la realtà che abbiamo incontrato in questo mese, è ben diversa.

I nostri servizi incontrano quotidianamente cittadini stranieri, con o senza permesso di soggiorno, che non hanno avuto accesso al piano freddo. E per noi anche una sola persona non accolta conta! Ma purtroppo sembrano essere molte più di una.

Per esempio, i richiedenti asilo appena arrivati a Milano, vengono invitati a rivolgersi alla Questura, ma per formalizzare la richiesta che dà diritto di accedere alle strutture dell’emergenza freddo possono volerci anche tre mesi. Solo nella scorsa settimana abbiamo incontrato una donna con la sua bambina, che non ha trovato accoglimento alla sua richiesta di accoglienza e un cittadino straniero dimesso da un reparto ospedaliero con necessità di cure, che ha ricevuto un posto letto per soli dieci giorni.

Sono casi esemplari che denotano quanto la situazione sia davvero critica sia per chi cerca una sistemazione che per gli operatori. Siamo molto preoccupati e troviamo paradossale che ogni anno si presentino le stesse problematiche di fronte a un fenomeno, proprio come l’immigrazione, che è tutto meno che emergenziale: il freddo, in una città come Milano.

Ma l’inverno e le persone continueranno ad arrivare.

Info naga@naga.it  – 3491603305 

Sostieni il Naga, adesso.

Il tuo sostegno, la nostra indipendenza.