Notizie Naga

21/11/2014

Non facciamo cose speciali...

...vediamo le cose in modo diverso

Leggi tutto »

14/11/2014

Ancora una volta ha vinto un atto di violenza e razzismo

Allontanati gli abitanti del centro di accoglienza di Tor Sapienza

Leggi tutto »

21/10/2014

Nagazzetta di ottobre

Sulla Nagazzetta Farid Adly spiega come funziona l'industria dei barconi in Libia.

Leggi tutto »

Eventi

29/11/2014

Aperitivo Musicale
Presso NAGA-HAR Via San Colombano, 8 Milano

Leggi tutto »

20/12/2014

Naga Libera Tutti
Un concerto speciale per i diritti e le libertà di tutti.

Leggi tutto »

01/01/2015

Naga su facebook!
Notizie, foto, video sulla nostra pagina!

Leggi tutto »


Attività

sportello immigrazione

Area Socio Sanitaria

I volontari del Naga offrono servizi di medicina di base e specialistica, consulenze psicologiche, psichiatriche e di orientamento ai servizi. Le attività sanitarie si svolgono sia nella sede dell’associazione che sul territorio. Il Naga s’impegna in un costante monitoraggio e denuncia delle violazioni del diritto alla salute. Tutti i servizi sono offerti gratuitamente.


Area Legale e Area Sociale

Facilitare l'accesso alle informazioni legali: dai permessi di soggiorno ai ricongiungimenti familiari, dal lavoro ai minori, dalle pratiche di matrimonio alle regolarizzazioni, dalle espulsioni al decreto flussi. Tutti i servizi sono offerti gratuitamente e con una costante attenzione ai singoli casi e all’affermazione di diritti individuali.


Ricerca e Documentazione

Lo studio dei fenomeni e delle trasformazioni sociali e culturali che il fenomeno migratorio porta con sé. Anni di attività culturale e sul campo hanno portato alla costituzione di una biblioteca, di un archivio a disposizione di ricercatori e studenti universitari e alla realizzazione di documenti che troverete in forma elettronica sul sito.


Centro Naga-Har

Il Centro Naga Har è un luogo di ascolto e accoglienza. Le vittime della tortura sono state “tradite” da altre persone, per questo il Centro oltre a fornire supporto nella procedura di riconoscimento dello status di rifugiato, mira a far riacquistare loro fiducia negli altri, attraverso diversi tipi di attività socializzanti.